Attentato Brindisi, Di Vittorio: “Atto di una gravità mai vissuta”

Zunino: “Si e’ scelto di colpire il luogo in cui si coltiva la cultura della legalità”

Cerignola, 20.05.2012

Un atto di una gravità mai vissuta si e’ consumato ai danni di un’intera comunità che oggi piange per il più grave dei lutti: la fine di una giovanissima vita, decisa e determinata con crudele determinazione”. E’ Baldina Di Vittorio ad esprimere “il profondo cordoglio e l’affettuosa solidarietà” dell’associazione Casa Di Vittorio ai familiari delle vittime dell’attentato di Brindisi ed all’intera comunità brindisina “sfregiata dalla vigliaccheria mafiosa”
“La scelta di attaccare la scuola esprime la precisa volontà di colpire il luogo in cui si coltiva e diffonde la cultura della legalità e della cittadinanza – aggiunge la direttrice Giovanna Zunino – L’attentato di Brindisi fa tragicamente emergere la complessità di una terra, quella pugliese, in cui ancora tanto e’ l’impegno da profondere e le azioni da intraprendere per bonificarla dall’inquinamento criminale e affermare la piena agibilità del diritto a vivere senza il peso dell’incubo mafioso“.

Torna indietro

Canale YouTube

canale You Tube

Ricercaicona ricerca nel sito