Festival della Memoria – Di Vittorio sorvegliato speciale

IL 7 NOVEMBRE LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME ‘SOTTO STRETTA SORVEGLIANZA’
DOCENTI E RICERCATORI A BARI PER UNA GIORNATA DEDICATA ALL’EMIGRAZIONE POLITICA

Cerignola

L’emigrazione politica è uno dei fenomeni riscontrati e studiati dagli storici, e non solo da loro, alle prese con le complesse vicende che si intrecciarono in Italia e in Europa durante il periodo nazifascista e la Seconda Guerra Mondiale. Proprio su questo tema, l’Associazione Casa Di Vittorio ha organizzato la giornata di studio ‘Di Vittorio sorvegliato speciale – Giuseppe Di Vittorio e il fuoruscitismo’ in programma lunedì 7 novembre, a partire dalle 14.30, presso il Dipartimento di Filosofia, Letteratura, Storia e Scienze sociali della Facoltà di Lettere dell’Università di Bari (Aula II – Palazzo Ateneo – piazza Umberto).

L’iniziativa, realizzata grazie alla preziosa collaborazione della Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo, l’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, la Fondazione Giuseppe Di Vittorio e il Dipartimento FLESS dell’Università di Bari, sarà anche l’occasione per la presentazione del volume ‘Sotto stretta sorveglianza’ e della versione digitalizzata del fascisolo ‘Di Vittorio nel Casellario politico centrale’, contenuto nella pubblicazione edita da Ediesse nel 2010.

I lavori del seminario saranno introdotti, alle 15.00, dai saluti della preside della Facoltà di Lettere dell’Università di Bari, Grazia Distaso, e dell’assessore regionale al Mediterraneo, Silvia Godelli.

Le relazioni sono state affidate ai professori Eric Vial (Univeristé de Cergy-Pontoise) e Gianni Perona (Università di Torino), rispettivamente impegnati nella disanima dei temi connessi a ‘Di Vittorio e l’Unione Popolare’ e ‘L’emigrazione politica italiana e la Resistenza in Francia’. Presiede questa sessione, in programma alle 15.30, il professor Luigi Masella, direttore del Dipartimento FLESS dell’Università di Bari.

A partire dalle 16.30, ci saranno le comunicazioni affidate a due borsisti dell’associazione Casa Di Vittorio e un ricercatore dell’IPSAIC: Michele Colucci – La questione migratoria nell’elaborazione politica di Di Vittorio; Enrico Acciai – Nicoletti in Spagna; Giulio Esposito – Il primo esilio: Di Vittorio in Svizzera (1914).

I contenuti del volume ‘Sotto stretta sorveglianza’ saranno illustrati e dibattuti nella tavola rotonda coordinata da Carlo Ghezzi, presidente della Fondazione Di Vittorio, a cui parteciperanno: Francesco Giasi, tra i curatori dell’opera e vice direttore della Fondazione Istituto Gramsci; Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’IPSAIC; Silvia Berti, vice presidente dell’Associazione Casa Di Vittorio; Ornella Bianchi, dell’Università di Bari.

“E’ uno dei nostri obiettivi programmatici alimentare e sostenere, anche finanziariamente, la ricerca storica dedicata all’approfondimento dei temi posti e affrontati da Giuseppe Di Vittorio nei diversi ambiti politici, sindacali e sociali in cui ha operato – commenta Baldina Di Vittorio, presidente dell’Associazione – Siamo onorati e orgogliosi di avere al nostro fianco partner così prestigiosi, insieme ai quali ci pregiamo di offrire alla comunità scientifica, e non solo, un originale e rigoroso contributo in direzione della migliore comprensione di un periodo così controverso della storia nazionale ed europea”.

Torna indietro

Canale YouTube

canale You Tube

Ricercaicona ricerca nel sito